Gita in camper in Umbria

panorama collinare con Spello in lontananza

La nostra gita in camper ci porta alla scoperta dell’Umbria, una regione situata nel cuore dell’Italia. Il nostro itinerario di tre giorni parte dal bellissimo borgo di Spello e termina con i coloratissimi campi di Castelluccio di Norcia.

L’Umbria, attraversata dall’Appennino Umbro-Marchigiano, è ricchissima di bellezze sia a livello naturale che culturale. Le sue colline, gli scorci nei borghi antichi e la cucina vi faranno innamorare.

Giorno 1: tra Spello e Montefalco in camper

Spello

Spello è un piccolo borgo in provincia di Perugia, noto per l’infiorata del Corpus Domini, per le sue case in pietra rosa e i vicoli con scorci mozzafiato. Il paese è circondato da mura fortificate nelle quali si aprono tre imponenti porte: Porta Consolare, Porta Venere e Porta Urbica, che danno accesso al centro storico. Girovagando per i vicoli del borgo scoprirete stradine lastricate e coloratissime, dove i balconi delle case sono ricchissimi di fiori e piante.

Fermatevi per una visita alla Chiesa di Santa Maria Maggiore e ammirate gli interni barocchi e la Cappella Baglioni, affrescata da un ciclo di opere del Pinturicchio. Proseguite poi verso la Pinacoteca, ospitata all’interno del Palazzo dei Canonici, un museo che racconta la storia della città attraverso le sue testimonianze.

Se non riuscite a visitare Spello durante l’infiorata, dove composizioni floreali e quadri di fiori e petali diventano opere d’arte, non preoccupatevi, il borgo è fiorito e addobbato tutto l’anno.

La visita al paese ha occupato la mattinata, dedichiamo la pausa pranzo alla scoperta della cucina tipica e nel pomeriggio ci dirigiamo verso Montefalco che raggiungiamo in 30 minuti di viaggio in camper.

Come arrivare a Spello

Da Firenze: Autostrada del Sole A1, uscita Valdichiana, prendere la S.S.75bis che costeggia il lago Trasimeno, superata la città di Perugia proseguire in direzione di Foligno, uscita di Spello, seguire le indicazioni per Spello.

Da Roma: Autostrada del Sole A1, uscita Orte, prendere la superstrada in direzione Terni e Spoleto. A Foligno, proseguire in direzione Perugia, Cesena, poi prendere superstrada per Assisi e Foligno. Spello è l’ultima uscita.

Dove parcheggiare il camper a Spello

Via Centrale Umbra 98 – Località Osteriaccia

Area sosta camper presso il centro sportivo dista 700 m dal centro raggiungibile con via pedonale. È dotata di circa 70 posti, camper service e acqua potabile.

Tariffa: 8€/24h

Montefalco

Ed eccoci a Montefalco, un pittoresco borgo medievale circondato da vigneti, dove il tempo sembra essersi fermato. Il centro storico è circondato da mura nelle quali si aprono 5 porte che danno acceso al paese. I vicoli e le stradine di Montefalco, tra negozi artigianali e botteghe di prodotti tipici, vi faranno innamorare.

Vi consigliamo di visitare la Chiesa di San Francesco ora convertita in Museo Civico, che rappresenta una sintesi della storia, della cultura e della tradizione di Montefalco. Proseguite poi in direzione della bella piazza circolare, Piazza del Comune posta nel punto più alto del borgo, dove si trovano il Palazzo del Comune, la Chiesa di San Filippo Neri oggi adibita a teatro e l’antichissimo oratorio di S. Maria de Platea. Concludiamo la visita del paese con il complesso di Santa Chiara, in cui si trova l’antica Cappella di Santa Croce decorata con pregevoli affreschi trecenteschi di scuola umbra. In un’urna d’argento è conservato e venerato il corpo incorrotto della Santa umbra.

Come arrivare a Montefalco

Da nord: Autostrada A1, uscita Valdichiana, imboccare il raccordo autostradale fino a Perugia, poi proseguire fino a Foligno e da qua seguire per 12 km circa le indicazioni per Montefalco;

Da sud: Autostrada A1 uscita di Orte, proseguire in direzione di Perugia ed uscire a Massa Martana, da qui seguire le indicazioni per Montefalco per circa 35 km.

Dove sostare con il camper a Montefalco

Via G. Pascoli, 3 – Montefalco (PG)  

Area sosta camper con circa 25 posti, vicino al centro del paese e molto tranquilla. Dispone di carico e scarico delle acque, corrente elettrica (solo due colonnine con 4 attacchi cad), illuminazione e bagni pubblici.

Tariffa: 5€/24h

Giorno 2: gita a Norcia in camper

La nostra scoperta dell’Umbria in camper prosegue a Norcia. La visita del centro storico inizia dalla suggestiva Piazza San Benedetto: nel mezzo la statua del santo patrono, intorno i monumenti più rappresentativi, come la Basilica di San Benedetto, il Palazzo del Comune, la Castellina e la Cattedrale di Santa Maria Argentea. Purtroppo a causa del violento sisma queste bellezze sono state in parte distrutte e per il momento non sono visitabili.

Il resto della città è un dedalo di vicoli pittoreschi, nei quali è bello perdersi, passeggiando senza meta. Nonostante le macerie questa bellissima città non ha perso il suo fascino.

Molto piacevole è anche passeggiare esternamente, intorno alle mura, lungo tutto il perimetro (non molto lungo), per ammirare le caratteristiche sette porte che segnano l’accesso in città.

Nel tardo pomeriggio ci dirigiamo verso Castelluccio di Norcia, che raggiungiamo in camper in circa 40 minuti.

Come arrivare a Norcia

Da nord: dall’autostrada A1 uscendo a Valdichiana, si prosegue per Perugia sulla E45 e poi per Spoleto. Poco prima di entrare a Spoleto si incontra il bivio per Norcia/Cascia.

Da sud: dall’autostrada A1 uscita Orte e proseguire fino a Spoleto. Anche in questo caso, 5km prima di arrivare in città si devia per Norcia/Cascia.

Dove parcheggiare il camper a Norcia

Via Circonvallazione, 50 – Norcia (PG)

Parcheggio gratuito vicino al centro, nei pressi delle scuole e degli impianti sportivi, non è segnalato ed è privo di servizi.

Tariffa: gratis

Giorno 3: Castelluccio di Norcia in camper

La nostra gita in camper in Umbria termina a Castelluccio di Norcia, un borgo antico a 1.450 metri s.lm. nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Il paesino è molto piccolo e si gira tranquillamente a piedi ammirando i vicoletti, le case costruite una attaccata all’altra, le botteghe artigianali e la magia del panorama che si apre davanti a te inaspettatamente alla fine di una stradina.

Da non perdere le due chiese del paese e la particolarità delle scritte satiriche in calce bianca sulle pareti delle case, un’usanza degli anni Sessanta.

Vi consigliamo di visitare questo magnifico luogo all’inizio di luglio per ammirare la fioritura dei campi di lenticchie, il panorama si colora di rosso e blu.

Come arrivare a Castelluccio di Norcia

Da Norcia percorrere la SP477 in direzione Castelluccio di Norcia.

Dove sostare con il camper a Castelluccio di Norcia

Per visitare il borgo è possibile parcheggiare in prossimità del centro storico. Per la sosta notturna consigliamo di spostarsi presso il Camping Monte Prata.

Il Camping Monte Prata dispone di allaccio alla corrente elettrica, servizi igienici attrezzati anche per portatori di handicap, acqua calda a consumo libero.Inoltre di Lavanderia, bar, market, barbecue all’aperto, parco giochi per i bambini, ping pong, campo da tennis e pallavolo, bocce.

La tariffa varia a seconda della stagione e dal numero di persone, vi consigliamo di consultare il sito del campeggio.

 

Tutti i nostri itinerari alla scoperta dell’Italia sono riportati nell’articolo sul turismo di prossimità.

 

In Umbria consigliamo anche un week-end a Todi con i bambini, leggi il nostro racconto.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X