Cascate delle marmore in camper

vista della cascata delle marmore dal belvedere inferiore

 

Oggi vi portiamo alla scoperta della Cascata delle Marmore, tra le più famose d’Italia. La cascata delle Marmore si trova a pochi chilometri dalla città di Terni, in Umbria. Questa meraviglia della natura si trova in Valnerina, valle solcata dal fiume Nera, ed è una cascata a flusso controllato, con un dislivello di ben 165 metri, tra le più alte d’Europa e composta da ben tre salti.

La storia della Cascata delle Marmore

Sapete da dove deriva il suo nome? Dai sali di carbonato di calcio presenti sulle rocce, molto simili al marmo bianco. La cascata delle Marmore è formata dal fiume Velino che si getta nel fiume Nera, fluendo dal lago di Piediluco. Le acque della Cascata sono usate per produrre energia idroelettrica; normalmente solo una parte dell’acqua del fiume Velino viene deviata verso la Cascata. Quando viene aperta, si è avvisati da alcuni segnali acustici che si sentono anche a notevole distanza.

La Cascata delle Marmore non ha sempre avuto questo aspetto: nel corso degli anni sono stati necessari diversi interventi ingegneristici per domare il flusso del fiume Velino. L’aspetto attuale è dovuto all’architetto Andrea Vici che nel 1787, operando direttamente sui salti della cascata, risolse il problema dell’allagamento delle campagne circostanti a Marmore.

Accesso alla Cascata delle Marmore

Dove acquistare il biglietto di accesso

La cascata delle Marmore si trova all’interno del Parco Naturale della Cascata delle Marmore al quale è possibile accedere attraverso due ingressi: il Belvedere Inferiore e il Belvedere Superiore, attraverso il pagamento di un ticket.

Il biglietto è acquistabile presso le biglietterie collocate all’accesso di entrambi i belvedere, ma  vi consigliamo di acquistarlo on-line. La mattina rischierete altrimenti di passare troppo tempo in cosa alla biglietteria.

Visita diurna o serale alla Cascate delle Marmore

Per potervi gustare lo spettacolo della cascata durante l’apertura della stessa, vi consigliamo di consultare sul sito ufficiale della cascata gli orari di apertura che, a seconda della stagione possono variare. Noi abbiamo visitato la Cascata in Agosto e abbiamo assistito all’apertura mattutina delle 10:00 e a quella serale delle 21:00.

Di notte infatti la cascata viene illuminata con un bellissimo impianto di luci led.

I sentieri intorno alla Cascata delle Marmore

I sentieri che si possono percorrere sono diversi e partono sia dal Belvedere Superiore che dal Belvedere Inferiore.

Noi abbiamo scelto di partire dal Belvedere Inferiore, poiché qui c’è l’area Sosta comunale per il nostro camper.  Al Belvedere Superiore invece si trova il Camping Le Marmore e un parcheggio molto più piccolo. Entrambe le soluzioni permettono di essere a pochi metri dall’accesso al Parco.

Alle 9:00 eravamo già all’interno del Parco e abbiamo così potuto fare un primo giro prima dell’apertura del flusso della Cascata in tutta tranquillità, senza troppa confusione. All’ingresso c’è una brevissima camminata su un sentiero fatto di autobloccanti, che ci ha portato alla terrazza panoramica proprio davanti alla cascata.

Qui c’è anche un punto ristoro con bar e tavolini ed è il punto forse più scenografico per assistere all’apertura del flusso. Da qui partono il sentiero 1 e il sentiero 3 e 2.

Il sentiero 1

Il sentiero 1 è quello più lungo, noi lo abbiamo percorso in circa un’ora tra salita e discesa e arriva al Belvedere Superiore, dove è possibile ammirare il primo salto della Cascata. Lungo il sentiero 1 si trova il Balcone degli Innamorati, un terrazzo nel cuore della Cascata e uno dei suoi punti d’osservazione più famosi. Attualmente, causa Covid, il Balcone degli Innamorati è accessibile solo su prenotazione e con visita guidata.

Un altro punto molto panoramico lungo il sentiero n.1 è il Belvedere Specola Pio VI. Durante il percorso n.1 potete trovare dei punti dove riposarvi e in cima trovate un altro punto ristoro e i bagni. Il sentiero non è molto impegnativo, ma è composto da scalini: ci hanno detto che sono più di 600!

Fare i sentieri con i bambini

I bambini possono percorrerlo tutto in sicurezza, poiché sono presenti anche delle comodissime balaustre e i gradini sono per lo più  ricoperti da legno, in modo da evitare ai nostri bimbi di scivolare. Per i bimbi più piccoli, che magari hanno ancora poca agilità o non sanno ancora camminare, vi sconsigliamo di entrare al Parco con il passeggino, a meno che non sia molto leggero e maneggevole: 600 scalini con un passeggino non sono proprio simpatici da fare! La soluzione migliore è un comodo zaino da trekking porta bebè o la fascia.

 

sentiero in mezzo al verde con torrente

I sentieri più belli

I sentieri per noi più suggestivi sono stati il sentiero 1 e il sentiero 2, che partono dal Belvedere Inferiore e che permettono di vedere da molto vicino la cascata in tutta la sua maestosità. Noi abbiamo percorso entrambi i sentieri durante l’apertura del flusso della Cascata e in alcuni punti abbiamo gioito dell’acqua fresca che ci arrivava addosso: i bambini si divertono un mondo a fare questa esperienza e in agosto l’acqua fresca ha donato sollievo a tutti!

Se avete voglia di camminare ancora un po’, all’esterno del parco partono altri sentieri come il sentiero n.4 dal belvedere inferiore e il sentiero n. 5 dal belvedere superiore.

Il Belvedere Superiore e inferiore sono collegati anche da una comoda navetta.

Quando e come visitare la Cascata delle Marmore

Noi abbiamo visitato la Cascata in piena estate, ma se scegliete periodi più freschi vi consigliamo una mantellina per la pioggia e di proteggere bene eventuale attrezzatura fotografica.

Se vi dimenticate k-way o ombrellini, all’inizio di questo sentiero ci sono dei punti vendita di questo tipo di attrezzatura. La nostra visita è durata circa 2 ore e mezza.

All’interno del Parco si trovano numerosi punti ristoro e aree pic-nic attrezzati con panche e tavoli, per far riposare e rifocillare i nostri bimbi.

Dove sostare in camper alla Cascata delle Marmore

Per visitare in camper la Cascata delle Marmore ci sono due possibilità di sosta: l’area camper comunale o il Camping Le Marmore.

L’area sosta camper comunale

Area camper comunale – Belvedere inferiore – 

Il costo della sosta è di 10€ per 24h, con corrente, carico e scarico. Il pagamento viene fatto con una cassa automatica con soli contanti ( per cui ricordatevi le monete!).

 

due file di camper parcheggiati nell'area sosta

 

L’area sosta camper dispone di circa 30 posti camper ed è poco ombreggiata. Non c’è spazio per aprire tendalino. Accanto si trova un grande parco dove eventualmente è possibile fare un pic-nic. Non accettano prenotazione essendo automatica. Segnaliamo la presenza di un albero al centro dell’area che rende non agevole l’ingresso per i nostri camper e uno stato di manutenzione dell’area di carico/scarico non ottimale. Inoltre abbiamo notato che 30 posti per mesi affollati come agosto sono davvero pochi per coprire la richiesta.

Camping Le Marmore

Camping Le Marmore – Belvedere Superiore – Località Campacci 05030 Marmore (Terni)

Il campeggio è la soluzione perfetta anche per caravan e tende e conviene sempre prenotare perché è molto frequentato e non molto grande.

I prezzi variano a seconda della stagione, sul sito trovate tutte le tariffe. Sostando presso il campeggio potete ricevere uno sconto sull’acquisto del ticket d’ingresso alla Cascata.

Dievito di parcheggio e sosta per i camper nei parcheggi comunali

Da Agosto 2020 segnaliamo l’introduzione da parte del Comune di Terni del divieto di parcheggio e di sosta all’interno di tutti i parcheggi comunali intorno alla frazione di Marmore. Attenzione perché non passiamo inosservati e i vigili urbani fanno spostare! Vi consigliamo di arrivare nel pomeriggio per poter trovare posto nell’area Camper, se non avete prenotato in campeggio.

Cosa fare nei dintorni della Cascata delle Marmore

Se avete tempo per visitare i dintorni, vi consigliamo di fare una gita al vicino Lago di Piediluco e di visitare anche il piccolo borgo di Piediluco che si affaccia sul lago.

Altri borghi degni di nota, tra i più belli d’Italia, sono Arrone e Stroncone.

Se amate lo sport, dovete assolutamente fare rafting alla Cascata oppure in Valnerina potrete dedicarvi alla canoa, al kayak, alla pesca. Se siete arrampicatori, potrete fare arrampicata, free-climbing, parapendio, deltaplano, le alternative non mancano!

Per chi va in bici invece consigliamo di percorrere la Greenbike del Nera.

Se stai programmando una vacanza in camper in Umbria, potrebbe interessarti anche la nostra in gita in camper in Umbria.

equipaggio camperdiem

 

L’articolo è stato scritto da Sara di CamperDiem.

L’equipaggio è composto da Sara, mamma e organizzatrice dei viaggi, Giorgio, papà e autista, la piccola Silvia e i loro due cani Nami e Kiba.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X